​Mamma Roma e i suoi quartieri-Concorso (scad. 30 luglio)

22 Giugno 2012

Mamma Roma e i suoi quartieri: L'Isola del Cinema in collaborazione con Biblioteche di Roma e Maiora Film organizza per l’anno 2012 la prima edizione del concorso di cortometraggi Mamma Roma e i suoi quartieri. Il progetto nasce da una nuova interessante sfida creativa dedicata interamente alla città di Roma, in particolare ai quartieri e alle Biblioteche di Roma con le loro storie e realtà sociali multietniche.

Il tema centrale è  quello dei quartieri di Roma, luoghi simbolo e fonte d’ispirazione di tanti registi del neorealismo italiano. Da Pasolini a Fellini, da Pinelli a Flaiano, da De Sica a Monicelli, da Sordi alla Magnani passando per Gassman, Vitti e Mastroianni, da Scola a Leone, da Zeffirelli a Germi. Questi sono solo alcuni tra i numerosissimi contributi di registi romani o cineasti che hanno scelto di ambientare a Roma loro storie, di viverci, di riproporla come città eterna ed esaltare le sue bellezze artistiche.
E’ proprio il film di Pier Paolo Pasolini Mamma Roma (1962), di cui ricorre nel 2012 il 50° anniversario, una vera e propria fonte d’ispirazione per il bando di concorso “Mamma Roma e i suoi quartieri”.

I partecipanti al concorso potranno rappresentare nel cortometraggio un quartiere di Roma a scelta, dalla periferia al centro città. Il cortometraggio potrà avere come soggetto il quartiere sia dal punto di visto documentaristico che come sfondo per una storia immaginata. Tra gli obiettivi del progetto c’è quello di far emergere il tessuto sociale e multiculturale dei Nuovi Romani, ovvero di tutti quei cittadini di diverse nazionalità che vivono e lavorano nei quartieri della città di Roma e ne rappresentano una molteplicità culturale in fermento; il concorso si rivolge quindi anche ai Nuovi Romani che potrebbero trovare nel cinema l’occasione per raccontare le loro storie e il loro percorso d’integrazione.
I cortometraggi potranno avere una durata dai 3 ai 5 minuti al massimo. I supporti in video potranno essere realizzati anche con le più aggiornate tecnologie digitali, come i telefonini smartphone.
La scadenza per la consegna dei cortometraggi è fissata al 30 luglio 2012.

Per la presentazione del materiale il regista o chi altro detenga i diritti del cortometraggio, dovrà consegnare, presso una delle sedi delle Biblioteche del sistema comunale, un plico contenente: 2 dvd del cortometraggio e la sinossi.


Le Biblioteche opereranno una prima selezione delle opere: queste verranno visionate, confrontate e, in fase finale, ne verrà selezionata una per ogni quartiere. I cortometraggi scelti per rappresentare ogni area della città verranno proiettati durante il prestigioso Salotto di Cinema che si tiene nei mesi estivi sull’Isola Tiberina.

Le Biblioteche di Roma sono 37 dislocate tra centro e periferia e corrispondono all’incirca ai rispettivi quartieri di Roma. La Biblioteca è una grande madre di sapienza, così come la sua città. È il luogo dove sono presenti i nostri sentimenti,le emozioni,la musica, la passione e molto di più, in forma di pagina scritta e multimediale. Un luogo pubblico, quanto intimo. Uno spazio dove s’incontrano persone d’ogni tipo, nascono storie, si viaggia con la mente, si decidono futuri e viaggi nel reale. La curiosità viene appagata in ogni sua voglia e non costa nulla.